Single Blog Title

This is a single blog caption
Cosa fare per il Colesterolo Alto

Colesterolo Alto? Cosa Fare Per Ridurlo

Hai fatto le analisi del sangue e hai scoperto che il tuo colesterolo è fuori dalla fascia consigliata.

Non ti preoccupare, la maggiore parte delle persone a questo problema.

Fortunatamente, con il cambiare di certe abitudini alimentari e un po` di esercizio fisico, non solo il colesterolo alto sarà un vecchio ricordo, ma ti sentirai come “rinato”.

Dicendo di cambiare abitudini alimentari non intendo una dieta ferrea come mangiare solo yogurt, pasta in bianco e minestrina. Non intendo neache mangiare solo verdure e frutta.

Ma invece di ripensare nel modo in cui mangiamo, in un modo più consapevole con abitudini dirette a migliorare la nostra condizione fisica e mentale.

Riguardo all’esercizio fisico, non serve prepararsi per una maratona o massacrarsi in palestra, ma invece creare passo a passo un’abitudine costante di esercizi per il benessere del tuo corpo.

Quindi, un corretto stile di vita e un’alimentazione sana sono i presupposti essenziali per tenere sotto controllo il colesterolo.

Ma quali sono i rischi di un colesterolo alto?

Il colesterolo alto, di per sé non ha alcun sintomo caratteristico.

Infatti, nella maggior parte dei casi se ne viene solitamente a conoscienza dopo un check up di routine.

L’alimentazione moderna é ricca di grassi polinsaturi, che si trovano in prodotti preconfezionati venduti al supermercato, nei “fast food” e nei ristoranti.

Con il passare del tempo, soprattutto nella terza età, il colesterolo alto ci può esporre a diversi problemi di salute come ictus o problemi cardiaci.

I valori ottimali per quanto concerne il colesterolo sono visualizzabili nella tabella seguente:

Colesterolo Valori ottimali
Colesterolo Totale Minore di 200 mg/dl
Colesterolo LDL Minore di 100 mg/dl
Colesterolo HDL Maggiore di 60 mg/dl
Trigliceridi Minore di 150 mg/dl

 

Le cause del colesterolo alto sono multeplici:

  • Mancanza di attività fisica.
  • Fumo.
  • Età.
  • Componenti genetici.
  • Patalogie come il diabete, la cirrosi epatica, l’ipertensione, l’ipotiroidismo o malattie renali.

In ogni modo, la causa principale è una scorretta alimentazione, che include soprattutto cibi ricchi di acidi grassi saturi e particolarmente calorici.

Dunque, quali sono gli alimenti da evitare per il colesterolo? Cosa mangiare per abbassarlo?

 

La Dieta Per il Colesterolo Alto

Una corretta alimentazione è alla base per ridurre il colesterolo, ma anche per ridare vitalità al proprio corpo.

Solitamente, una persona con colesterolo alto non è in peso forma e soffrirà di altri problemi come stanchezza e diabete.

Alcune regole generali da seguire per una sana alimentazione sono:

1. Diminuire cibi di origine animale favorendo cibi di origine vegetable.

La maggior parte delle persone mangia pochissima frutta e verdura, lasciando il vuoto creato per alimenti meno salutari.

Tutti i cibi di origine vegetali, specialmente i semi, sono ricchi di fibra i quali danno un senso di sazietà.

Quando ti senti affamato tra i pasti, prova a mangiare della frutta invece che dolci o prodotti processatti, noterai una sazietà instantanea.

Prima dei pasti, mangia un’insalata o delle verdure al vapore e noterai quanta meno carne consumi.

Inoltre, la fibra nella frutta e la verdura limitano l’assorbimento del colesterolo a livello intestinale aiutando quindi a mantenere bassi i livelli di colesterolo nel sangue.

Un’altra buona regola è…

2. Favorire i cibi ricchi di acidi grassi polinsaturi, in particolare Omega3 e Omega6.

Quando aggiungi alla dieta pesce azzurro, verdure a foglia larga, noci e mandorle, dai la possibilità al corpo di ricevere “ignezioni” constanti di grassi polinsaturi che aiutano a mantenere corretti i livelli di trigliceridi nel sangue.

È importante creare un’abitudine nel mangiare questi alimenti, perché gli acidi grassi polinsaturi della serie ω-6 ed ω-3 sono essenziali, poiché non possono essere immagazzinati dal corpo nella loro forma originale.

3. Evitare di mangiare cibi fritti e impanati.

I cibi che vengono fritti assorbono il grasso con cui è cotto, e quindi ricchi di acidi grassi saturi.

Sono decisamente un rischio per persone con problemi cardiovascolari come colesterolo alto.

È importante sottolineare che una frittura preparata in casa è nutrizionalmente migliore rispetto ad un fritto da fast food, in quanto in questi luoghi viene utilizzato l’olio di palma.

Quindi, se vuoi mangiare le patatine fritte di tanto in tanto, è consigliato il “fai da te”. Ovviamente, non usare olio di palma.

4. Assolutamente no ha prodotti di pasticceria.

Questi contengono margarina che non è altro che grassi saturi prevalentemente idrogenati e di origine vegetale, nella maggiore parte dei casi originata da olio di palma.

La margarina è una sostituzione dell’uso del burro perché meno costosa e più malneabile a temperatura ambiente, quindi perfetta per usi industriali.

I dolci non solo sono dannosi per persone con problemi di colesterolo, ma essendo ricchi di zuccheri causano stanchezza e obesità.

Si possono creare degli ottimi dolci senza zucchero e grassi saturi, come le palline energetiche con carote.

5. Cucinare senza grasso.

Preferire come metodi di cottura la bollitura, il vapore o la grigliatura piuttosto che la frittura o la cottura in padella.

6. Evita di bere e fumare.

Non devi diventare perfetto, ma puoi decisamente migliorarti nel fumare e bere meno.

Il fatto è che senza queste abitudini, puoi aumentare il colesterolo buono del 10%. Il colesterolo HDL è buono perché controlla il livello del colesterolo cattivo (LDL).

Spesso, quando una persona smette di fumare o bere tende a mangiare di più, e se non si associa una dieta sana si rischia di aumentare il colesterolo invece di ridurlo.


Riassumendo, è importante prestare attenzione agli alimenti da consumare ed evitare le abbuffate, oltre a preferire dei metodi di cottura al vapore, al forno, alla griglia o la bollitura.

Detto questo, ci sono alcuni cibi considerati alti in colesterolo che si possono tranquillamente mangiare anche se la tabella Italiana della dieta li proibisce.

 

1. Uova

Le uova sono uno dei cibi contenenti più colesterolo, ben 160 mg di colesterolo o l’80% di colesterolo totale giornaliero per un adulto.

In uno studio del 2008 pubblicato da “Journal of Nutrition”, 28 persone obese di età 40-70 anni sono state instruite di ridurre l’assunzione di calorie con una dieta.

Un gruppo per 12 settimana doveva inoltre mangiare 3 uova al giorno (580 mg di colesterolo).

Entrambi i gruppi hanno perso peso, i trigliceredi e LDL (colesterolo cattivo) erano simili tra i due gruppi, ma il gruppo che ha assunto uova aveva HDL (colesterolo buono) più alto, e questa è una buona cosa.

Si è scoperto inoltre che ci sono molti benefici per la salute dalle uova, e quindi possono essere consumati senza preoccuparsi.

 

2. Carne di Manzo 

La raccomandazione di abbassare l’assunzione di grassi saturi è spesso interpretata con l’eliminazione della carne bovina per controllare o ridurre i livelli di colesterolo.

Comunque, molte ricerche hanno dimostrato che il consumo di carni rosse di tagli magri e la carde di pollo hanno effetti simili sui livelli plasmatici del colesterolo totale, HDL, LDL e trigliceridi.

 

3. Cioccolata

Una buona notizia per i più golosi, la cioccolata scura (80%+) contiene flavonoli che sono antiossidanti e possono ridurre i livelli di colesterolo nella placca arteriosa.

La scoperta è stata pubblicata su “Diabetic Medicine” e condotta presso la “Hull University”.

I ricercatori hanno scoperto che negli interventi a breve termine, gli aumenti del consumo di cacao hanno ridotto in modo significativo i livelli sia di colesterolo LDL (buono) che di colesterolo totale, senza effetti significativi sui livelli di colesterolo HDL (cattivo).

 

Come Abbassare il Colesterolo con Rimedi Naturali

La natura offre sempre delle soluzioni all’essere umano, anche per chi soffre di colesterolo alto.

Questi sono i rimedi più efficaci e diffusi che se sfruttati al meglio, abasseranno i livelli di colesterolo…

 

Riso Rosso Fermentato 

Questo tipo di riso è ricco in “monacolina k”, una sostanza naturale conosciuta per i suoi benefici nel  controllare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Il riso rosso fermentato è diffuso in Cina e usato per la famosa pietanza “Anatra alla Pechinese”, ma in Europa è ancora poco usato.

Per avere dei risultati concreti nella riduzione del colesterolo si dovrebbe consumare almeno 10 mg al giorno di monacolina k.

Mangiare riso tutti i giorni potrebbe essere un’inconvenienza, fortunatamente è possibile fare ricorso a integratori specifici, spesso arricchiti con piante utili per supportare anche il benessere del fegato oltre che a ridurre il colesterolo.

Erba Vita offre un buon prodotto con nessun effetto collaterale per un costo di 11 Euro al mese; 2 capsule al giorno per un totale di 60 capsule al mese.

 

Pesce 

Se non vivi in un bunker, avrai sicuramente sentito parlare degli omega-3 (grassi polinsaturi).

La parola “grassi” generalmete spaventa le persone perché associati a malesseri di vario tipo di cui obesità, ma in questo caso gli omega-3 sono “grassi buoni”.

Infatti, aiutano a mantenere corretti i livelli di trigliceridi nel sangue, ovvero il colesterolo cattivo.

I pesci “grassi” sono molto ricchi di questo nutriente; merluzzi, sardine, pesce spada, tonno e salmone.

Gli effetti positivi si ottengono però solo assumendo almeno 2 g di DHA + EPA al giorno.

Ci sono anche una marea di integratori specifici se non si ha la possibilità di mangiare pesce almeno 3 volte a settimana.

Io uso Omegor Vitality 1000.

 

Semi di Chia

Questi semi DEVONO essere nella dieta giornaliera di qualsiasi persona, non solo di chi ha problemi di colesterolo alto.

I semi di chia sono considerati “super cibo” perché ricchissimi di nutrienti come: fibre, omega3 e omega6, vitamina C, calcio, potassio e altri minerali.

Grazie alla presenza di acido α-linolenico aiutano a mantenere normali livelli di colesterolo nel sangue.

Consumando un minimo di 15 g (due cucchiai) al giorno di semi di chia, avremmo a disposizione ben 2,67 g di acido linoleico sufficiente a controllare i livelli di colesterolo.

 

Tè Verde

E` ben saputo che il tè verde offre multeplici benefici che aiutano l’organismo a contrastare i radicali liberi e a prevenire l’invecchiamento, ma recentemente delle ricerche hanno dimostrato che il tè verde fa abassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e aumenta il colesterolo buono (HDL).

Tutta via, queste ricerche hanno inoltre dimostrato che 10 tazze di tè al giorno diminuiscono il colesterolo nel sangue del 5%.

Non è molto, ma è pur sempre un aiuto.

 

Per Concludere: Perché Cambiare le Nostre Abitudini Alimentari Per Abbassare il Colesterolo?

Come accennato in precedenza, non ci sono altri modi per abbassare il colesterolo.

Innanzitutto e` fondamentale correggere le abitudini alimentari sbagliate, poi seguire una dieta corretta con l’aggiunta di rimedi alimentari e un po’ di esercizio fisico.

Forse stai pensando: “Rudy, è più facile a dirsi che a farsi”.

Capisco le tue frustrazioni, ma ti dico che si possono cambiare abitudini molto facilmente con il sistema corretto.

Ho cambiato le mie abitudini alimentari e quelli di mia moglie in tre settimane, dopo aver scoperto che entrambi abbiamo il colesterolo alto.

Non solo, il cambiamento è stato permanente ed ancora oggi seguiamo questa dieta che ha cambiato la nostra salute e vita in meglio.

Abbiamo rinunciato ha bere caffè, lo zucchero in casa non esiste più, non mangiamo più pasta e pane, i dolci sono un ricordo del passato e così via.

Tuttavia, queste rinuncie non ci pesano affatto perché abbiamo guadagnato molto di più di quello che abbiamo rinunciato:

  • Siamo in peso forma permettendoci di fare qualsiasi attività che vogliamo senza sentirci stanchi.
  • Tutta il giorno siamo energetici, non abbiamo bisogno di riposare il pomeriggio e quindi possiamo fare molte più cose.
  • Sembriamo molto più giovani.
  • Spendiamo più tempo a tavola gustandoci i cibi.

Quando inizi a cambiare le tue abitudini alimentari, inizierai a sentirti molto meglio.

Non c’è da stupirsi di qualcosa che tu sei già in grado di fare. Lo sai che puoi cambiare le tue abitudini e sconfiggere il colesterolo.

Se vuoi imparare come fare e sapere esattamente come cambiare abitudini facilmente, ti consiglio il mio corso, Mini Abitudini.

Mini Abitudini è il modo più semplice per cambiare abitudini consapevolmente.

Quando puoi cambiare abitudini negative in positive, ti sentirai automaticamente più felice e in controllo della tua vita.

Scoprirai che molte cose che ritieni difficili da cambiare non sono altro che un blocco mentale costruito da te stesso.

Ma quello che costruisci puoi anche facilmente rimodellarlo ed adattarlo alle tue esigenze.

Il colesterolo alto non è altro che il risultato prolungato di alcune cattive abitudini, ed anche una opportunità per cambiare.

Quindi, se vuoi il colesterolo basso e vivere una vita migliore, devi cambiare come pensi, quello che fai, e la tua alimentazione attraverso abitudini migliori.

SCOPRI I SEGRETI PER CAMBIARE ABITUDINI

Vota qusta pagina

Lascia una Risposta