Single Blog Title

This is a single blog caption
Cosa Non Mangiare Per Sentirsi Leggeri E Pieni di Energie

Cosa Non Mangiare Per Sentirsi Leggeri e Pieni di Energie

Se ti sente appesantito, stanco o esausto, forse è ora di cambiare qualcosa a tavola.

Un prolungato stato di affaticamento ci rompe fisicamente ed emotivamente, rendendoci più vulnerabili a malattie, depressione e perfino condizioni croniche come attacchi di cuore.

La maggior parte delle persone crede che la causa di bassa energia sia dovuta a stress, troppo lavoro o una vita impegnativa.

Certamente queste circostanze influiscono, ma nella maggior parte dei casi è dovuta a un’alimentazione non corretta, mandando il corpo in tilt.

Il sentirsi appesantiti è un chiaro segnale che quello che mangiamo sia in quantità che qualità, non è adeguato al nostro stile di vita e al nostro corpo.

Comunemente, si sottovalutano questi piccoli segnali che il corpo ci manda, ma con il tempo si trasformano in vere calamità.

La buona notizia è che possiamo cambiare le nostre abitudini alimentari molto facilmente.

Una corretta alimentazione ricca di nutrienti essenziali per il buon funzionamento del corpo e del cervello, possono fare miracoli nel farti sentire leggero e vigoroso.

Fortunatamente, non dobbiamo portare cambiamenti drastici alla nostra dieta, ma solo eliminare alcune categorie di alimenti per riportare leggerezza ed energia al nostro corpo.

 

5 Cibi Che Causano Stanchezza

 

Coca Cola e Caffè 

Nonostante i benefici del caffè (la Coca Cola non ha benefici), se ti senti stanco, rimuovilo completamente.

Il caffè da una falsa sensazione di energia sotto forma di stimolante grazie alla caffeina. Tuttavia, dopo una breva spinta energetica, la persona si sente stanca o perfino addormentata.

Infatti la caffeina genera una sensazione di stanchezza continua.

Perchè?

L’adenosina, il neuro trasmettitero che causa stanchezza, viene bloccato dalla caffeina.

Sebbene la caffeina prevenga l’adenosina di raggiungere il cervello — facendoci sentire stanchi — non blocca il corpo dal produrla.

Quindi, quando l’effetto della caffeina svanisce, l’eccesso di adenosina ti rende stanco e sonnolente.

Questo “ciclo vizioso” è responsabile per la dipendenza da caffeina.

Inoltre, tra i suoi effetti negativi riscontriamo una sensazione di disidratazione, nonché fonte di stanchezza.

Allo scopo di elimanare la stanchezza, sarebbe meglio darci un taglio con il caffè.

Se non puoi farne a meno, prova a ridurre la quantita di caffè ad una tazzina di espresso la mattina ovviamente senza zucchero. Poi spiegerò l’effetto degli zuccheri raffinati che hanno sull’energia vitale di una persona.

La prima settimana ti sentirai frastornato, e questo è normale mentre il cervello ribilancia i valori chimici scombussolati dalla caffeina. Ma poi, gusterai l’infinita energia vitale del tuo corpo.

Una nota di avvertimento; l’interruzione di caffeina a seri effetti:

  • Mal di testa.
  • Sonnolenza.
  • Sentirsi tristi.

Per questo consiglio sempre di iniziare “la dieta dal caffè” durante una settimana che non si hanno impegni importanti.

I sintomi si fanno sentire generalmente nella prima settimana, dopo di che ti sentirai più energetico e meno sonnolente.

Un’altra valida alternativa un pò meno brusca che ha funzionato per me, e la considero la migliore, è di sostituire il caffè con il tè.

Forse non lo sai, ma il tè generalmente è basso in caffeina e alto in antiossidanti.

La bassa quantità di caffeina aiuta la persona dipendente dal caffè a darci un taglio, mentre gli antiossidanti purificano il corpo.

Inoltre, bere il tè durante la giornata migliora la vigilanza e le prestazioni senza nessuna controidicazione.

 

Farina Bianca, Cereali e Derivati

Gli Italiani sono abituati a mangiare pasta e pane giornalmente.

Sono cose buone da avere a tavola, e molte persone considerano questi elementi essenziali alla dieta.

Se siamo come la maggior parte degli italiani, i nostri pasti rispecchiano una piramide alimentare non sempre corretta, in cui partendo dal basso troviamo:

  • Pane, cereali, riso e pasta.
  • Verdura e frutta.
  • Latticini, carne e pesce.
  • Grassi, oli e dolci.

Questa alimentazione, per quanto sana possa sembrare, è molto lontana da ciò di cui avremmo bisogno per essere in ottima salute e avere il giusto apporto di energie, non di stanchezza.

Come puoi notare, i cibi prodotti con farine bianche sono all’ordine del giorno.

Ma questa vecchia piramide alimentare risale al 1992 e molte cose sono cambiate da allora. Fortunatamente per il meglio…

piramide dell'alimentazione vecchia e moderna - cosa non mangiare

Gli alimenti situati al vertice della stessa sono quelli che dovrebbero essere consumati in piccole quantità mentre quelli posti alla base sono quelli che bisogna consumare con più frequenza e in quantità maggiori.

Una dieta moderna prevede il consumo di prodotti da farina integrale invece che di farine bianche, e comunque non giornalmente.

Il motivo è che il glutine trovato nelle farine bianche è uno dei nutrienti più infiammatori responsabile per irritazioni all`intestino.

Inoltre, il glutine essendo una “proteina appiccicosa”, può anche interferire con la digestione mescolando insieme le particelle alimentari. Questo crea “extra” lavoro per lo stomaco durante la digestione portando via risorse ed energie.

Tra l’altro è risaputo che i cibi ricchi di glutine, non fanno altro che accrescere insulina e serotonina nel nostro organismo.

Cosa accade?

Le cellule finiscono per essere sature di grassi, senza mai riuscire a smaltirsi. In altre parole, la persona ingrassa.

Questi depositi diventano un abitacolo pericoloso per metalli pesanti e tossine.

La conseguenza è che nonostante il consumo di cibo non saremo altro che stanchi e deboli.

Se si sostituiscono i prodotti contenenti farine bianche con frutta, verdura, formaggi, carni o pesci, ti sentirai più energico.

Il motivo è molto semplice; no glutine + energia.

Quindi, per sentirsi leggeri e pieni di energie, è consigliato semplicemente rimuovere dalla dieta tutti i prodotti farinaci che contengono glutine.

In questo modo, avremo più spazio per consumare frutta e verdure che contengono nutrienti essenziali per il buon funzionamento del nostro corpo.

 

Zuccheri Raffinati e Dolci

Ci sono vere e proprie librerie di ricerche scientifiche che provano gli effetti dannosi degli zuccheri raffinati, ma nonostante, le persone amano mangiare dolci.

Questo succede perché lo zucchero da energia immediata e il cervello risponde allo stimolo chiedendone semplicemente di più.

Purtoppo il corpo umano non è disegnato per gestire troppo zucchero, e questo crea sbilanci di glicemia (concentrazione del zucchero nel sangue) con multeplici effetti indesiderati di cui stanchezza.

Dietro ogni zuccherino si nasconde un ladro di energia.

Gli alimenti ricchi di zucchero, invece di dare energia al corpo come si pensa erroneamente, creano stanchezza.

La ragione è che lo zucchero diminuisce l’attività dell’oressina, un neuropeptide che regola l’appetito e il sonno.

In altre parole, meno oressina, più sonno.

Studi fatti sui topi hanno portato alla luce che l’oressina aumenta l’attività del metabolismo, rendendo le persone più attive.

Quindi, abbiamo tutto l’interesse di mangiare pochi cibi zuccherati se vogliamo vivere una vita attiva.

 

Cibo Spazzatura 

La vita frenetica ha dato campo hai risotaranti “fast food”, che servono cibi definiti comunemente “spazzatura”.

Questo perché la maggior parte degli alimenti serviti sono altamente carichi di grassi nocivi, di aromi sintetici, di conservanti, ricchi di sale e zucchero, ma non offrono benefici per il buon funzionamento del corpo.

Una vera e propria bomba di malessere, sebbene il nostro palato li senta dal gusto eccellente e ottimi nel sapore.

L’unica cosa che offrono è un elevatissimo numero di calorie difficilmente digeribili, e gli effetti non potranno che metterci al tappeto.

 

Un’Abitudine Alimentare Corretta Viene Prima, Poi Tutto Il Resto Seguirà Facilmente

Se ti concentri nel creare abitudini alimentari di necessità invece che di piacere o convenineza, ti sentirai energetico e forte tutto il giorno.

Per abitudini alimentari di necessità intendo assumere pasti ricchi di nutrienti essenziali al nostro corpo per funzionare al meglio.

Il corpo umano è una meravigiosa macchina, ma per il suo corretto funzionamento, ha bisogno di ottimo carburante sotto forma di cibo.

Quando il corpo umano a tutto quello che gli serve constantemente, è in grado di potenziare la vita di una persona. Questa persona non si sentirà mai stanca, neanche dopo lunghe ore di lavoro o momenti d`intenso stress.

Anzi, il suo corpeo reagirà con enorme vigore.

Basti immaginari alle celebrità dello sport, queste hanno così tanta energia che sono riusciti ad arrivare a livelli eccezzionali nei loro rispettivi campi. E sicuramente non mangiano mai cibo spazzatura o dolci, ma bensì hanno l’abitudine di seguire una dieta ricca di nutrienti che gli permette di essere in grado di dare il massimo.

Essenzialmente, se vuoi essere pieno di energie, la cosa importante da ricordare è di creare delle buone abitudini che servano il tuo corpo invece di saziare la tua voglia di cibi poco nutrienti.

Se puoi fare questo, non ha importanza se lavori tutto il giorno o la tua vita è stressante, perché il tuo corpo a ciò che gli serve.

Ricordati se vuoi sentirti leggero ed energetico come una gazzella, le tue abitudini a tavola sono quello che contano.

SCOPRI I SEGRETI PER CAMBIARE ABITUDINI

Lascia una Risposta

Copy link
Powered by Social Snap